facebook
twitter
linkedin
youtube
Per ulteriori informazioni  ed aiuti: +39 338 7674619
Per ulteriori informazioni puoi contattarci:
+39 338.7674619
info@pantarei2000.it
VIA E. De Amicis, 4
Casnate con Bernate (CO) 22070

 
 
Il sito web del centro 
Centro Studi Panta Rei
L'Associazione professionale Centro Studi Panta Rei è nata nel 1997 in provincia di Como (Italia) per volontà di Foglia Manzillo Maria Cristina e Nasti Nunzio.
centrostudipantarei_marchio

Articoli per argomenti


facebook
twitter
linkedin
youtube
pantarei2000.it @ All Right Reserved 2018  | Sito realizzato da Flazio Experience
 

Scopri tutte le ultime news del Centro Studi Panta Rei - Per l'integrazione tra psicologia, Medicina e Neuroscienze

28/01/2017, 12:04

influenza, virus, batterio, antivirale, antibiotico, sistema immunitario, DNA, RNA, cellula, sovra-infezione batterica, utilizzo improprio degli antibiotici, effetti collaterali, Clostridium difficile, colite pseudomembranosa, diarrea.



(II)-L’influenza-e-la-sua-cura---prima-parte


 Sono davvero troppe le sollecitazioni che in questo periodo invernale mi arrivano da ogni parte e che mi fanno sobbalzare. Ma di cosa sto parlando? Del calar dell’annuale influenza sulla popolazione, ormai inquieta ed intollerante anche verso piccoli



Puoi visionare anche la lettura dell’articolo da parte dell’autrice


Seconda parte articolo 


Terza parte dell’articolo


Sono davvero troppe le sollecitazioni che in questo periodo invernale mi arrivano da ogni parte e che mi fanno sobbalzare. Ma di cosa sto parlando? Del calar dell’annuale influenza sulla popolazione, ormai inquieta ed intollerante anche verso piccoli dolori e sacrifici, e delle prescrizioni di medici, spesso contrarie a tutto quello che mi hanno insistentemente insegnato in Università.

CHIARIAMO ALCUNI PUNTI:

1) CHE COS’E’ L’INFLUENZA: è una infezione dovuta a un VIRUS.

2) CHE COS’E’ L’ANTIBIOTICO: è un farmaco che si usa per aiutare il sistema immunitario del nostro corpo a combattere i BATTERI.

A QUESTO PUNTO IO, SE FOSSI IN VOI, MI CHIEDEREI:

1) Che differenza c’è tra VIRUS e BATTERIO?

2)  E poi vorrei sapere: non ci sono FARMACI per un VIRUS?

3) Ma soprattutto, mi chiederei: perché, se ’influenza è dovuta ad un VIRUS, mi danno l’ANTIBIOTICO per un BATTERIO?

CERCHERO’ DI RISPONDERE:

1) Alla prima domanda rispondo cercando di farvi capire che un VIRUS è una paccottiglia di DNA oppure RNA con un INVOLUCRO INTORNO. Non è una cellula. Non c’è nient’altro. Un virus è molto più piccolo di un BATTERIO e delle nostre CELLULE e, per potersi moltiplicare, ha bisogno di una fotocopiatrice ma, non avendola, deve obbligatoriamente entrare nelle cellule, che ce l’hanno, e sfruttare la fotocopiatrice lì presente. Quindi, per fare danno, un VIRUS deve per forza entrare dentro una cellula.

Il BATTERIO è esso stesso una CELLULA che ha sia punti in comune che punti di differenza con le nostre cellule. Ne esistono alcuni che entrano nelle nostre cellule e fanno danno ma la MAGGIOR PARTE DEI BATTERI VIVE TRANQUILLAMENTE AL DI FUORI DELLE NOSTRE CELLULE. E fanno danno dall’esterno.

2)  Alla seconda rispondo dicendovi che esistono farmaci ANTIVIRALI ma che si usano soltanto in casi particolari, per esempio nei pazienti HIV positivi. Perché? PERCHE’ IL MIGLIOR MEZZO CHE ABBIAMO PER SCONFIGGERE I VIRUS, NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI, E’ (STUPITEVI PURE COME MERITA) IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO. E’ il modo migliore per andarli a scovare e distruggere visto che sono NASCOSTI nelle nostre cellule.

3)  Alla terza domanda rispondo così: quando una parte del nostro corpo è attaccata dai VIRUS, la miglior strategia è aspettar che si attivi e risponda il nostro sistema immunitario. Esso impiega 3-5 giorni per organizzarsi, arruolare e muovere le truppe fino alla parte del corpo colpita.           
E qui CASCA L’ASINO! INAUDITO!! BISOGNA ASPETTARE 3-5 GIORNI!!!

Noi apparteniamo alla civiltà del TUTTO E SUBITO, non sia mai detto che dobbiamo aspettare. BISOGNA ASSOLUTAMENTE ANDARE DAL MEDICO ... PER NOI ADULTI, CERTO, MA SPECIE SE SI TRATTA DI UN BAMBINO ..., PEGGIO SE SI TRATTA DEL MIO BAMBINO. IL PEDIATRA DOVRA’ DARMI QUALCOSA, L’HO DECISO IO CHE SONO LA MADRE ...

Del resto, ogni madre è esperta di medicina, l’ha studiata apposta per poter pretendere l’antibiotico per combattere un virus! Ne converrete.

Ma ... non ho ancora risposto alla terza domanda! Accipicchia.

Ebbene, se la parte del corpo attaccata dal VIRUS è particolarmente devastata, i BATTERI, che sono parte integrante del nostro corpo, approfittano dello sfacelo per banchettare. Ma quando compare questo fenomeno? E quindi quando ce ne accorgiamo?

Ce ne accorgiamo al QUINTO GIORNO perché la febbre non è passata. Ecco che A QUESTO PUNTO HA SENSO PRENDERE L’ANTIBIOTICO PERCHE’ SAPPIAMO CHE I BATTERI CI HANNO MESSO LO ZAMPINO.

Continua....


Seconda parte articolo 


Terza parte dell’articolo


Maria Cristina Foglia Manzillo




1
Percorso-in-solitaria-in-val-di-Mello,-a-San-Martino,-14-giugno-2013-(4).png

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre attività gratuitamente
Create a website
Chiudi

Accedi