facebook
twitter
linkedin
youtube
Per ulteriori informazioni  ed aiuti: +39 338 7674619
Per ulteriori informazioni puoi contattarci:
+39 338.7674619
info@pantarei2000.it
VIA E. De Amicis, 4
Casnate con Bernate (CO) 22070

 
 
Il sito web del centro 
Centro Studi Panta Rei
L'Associazione professionale Centro Studi Panta Rei è nata nel 1997 in provincia di Como (Italia) per volontà di Foglia Manzillo Maria Cristina e Nasti Nunzio.
centrostudipantarei_marchio
psicologi-medici-laureati-scienze-psico-sociali.pngcentrostudipantarei-poweredbyflazio.pngnastinunzio-fogliamanzillomariacristina.pngphoto-1433451990254-35dd07d4fbfd.jpg

facebook
twitter
linkedin
youtube
pantarei2000.it @ All Right Reserved 2018  | Sito realizzato da Flazio Experience

I NOSTRI VIDEO

 

Visualizza la lista completa dei video realizzati dai professionisti del  Centro Studi Panta Rei

                                       Psicoterapia

La decisione di intraprendere una psicoterapia: il compito di una mia paziente.(1a parte)

 

Per tutti quelli che decidono di intraprendere una psicoterapia, le motivazioni sono differenti. Prese dalle mie esperienze ce ne sono tante.

 

 

La decisione di intraprendere una psicoterapia (2a parte) 

 

"In altri casi è la più profonda disperazione che fa intraprendere un cammino a due, la convinzione che non vale la pena vivere nel modo in cui si sta trascinando la propria vita e cercare un aiuto rappresenta l'ultimo barlume di speranza, l'ultima chance da dare a se stessi. In altri casi è la vo-glia di entrare in una relazione particolare dove potersi sentire accettati senza indici puntati con-tro, senza dover sopportare giudizi e subire continui processi per il proprio modo di essere. Oppure è la semplice voglia di conoscere, di mettersi in gioco e/o di ritagliare per la prima volta nella vi-ta uno spazio interamente dedicato a se stessi" (Maria Cristina Foglia Manzillo)

 

 

E' sempre necessario ricorrere ad una psicoterapia?(3a parte)

 

No, non è sempre necessario. Se ci sono persone che desiderano approfondire la conoscenza di se e degli altri intraprendendo un’analisi, se sono curiosi di esplorare la dimensione terapeutica, oppure se si tratta di studenti di psicologia-psicoterapia, è inevitabile seguire quella strada, ma per la risoluzione di un problema, anche alcuni eventi di vita (incontri con altre persone significative; decisioni di intraprendere un percorso di maturazione personale differente, per esempio religioso; accadimenti particolari, per esempio la guarigione da un tumore, ecc...), che prescindono o meno dal-la nostra volontà, possono indirizzarci verso una risoluzione efficace dello stesso e verso la maturazione di un nuovo modo di guardare il mondo, gli altri e gli eventi. (Maria Cristina Foglia Manzillo)​

 

 

Chi è lo psicoterapeuta (4a parte) 

 

 

Titolo completo: chi è lo psicoterapeuta, che differenza c'è tra psicoterapeuta, psicologo, psichiatra e neurologo.

 

Non vi è dubbio che regna una notevole confusione in questo ambito. Approfittiamo quindi volentieri dell'occasione per fare un po' di luce al riguardo (Maria Cristina Foglia Manzillo)

Storie cliniche ed umane: Carla e la sua "schizofrenia"

 

Mi è spesso capitato di ripensare a Carla durante i lunghi anni che mi separano dal tirocinio. Ero piuttosto giovane allora, mi ero appena laureata e frequentavo il Dipartimento di Salute Mentale. Era il mio primo semestre di tirocinio. (Maria Cristina Foglia Manzillo)​

 

Sul Fallimento in psicoterapia

 

E' uno strano titolo davvero! Un argomento non del tutto usuale, anzi di solito ampiamente evitato. Ebbene, mi accingo a parlarne. (Maria Cristina Foglia Manzillo)

Storie cliniche ed umane – “Del correre e del fermarsi: Gelsomina"

 

Rimpiango gli anni della mia formazione e la beata spensieratezza di chi ha il tempo per studiare e per riflettere. Non mi piace lo stato in cui siamo noi “adulti” proprio perché siamo talmente presi dal flusso della vita da non riuscire con facilità a far bene il proprio lavoro. Penso che quando cominci a collezionare esperienze, cominci anche ad entrare in ritmi che ti “rimbambiscono”.(Maria Cristina Foglia Manzillo)

Cronaca di una morte annunciata

(Storie di psicoterapia) 

 

Oggi mi sento triste, infinitamente triste ed amareggiata. Mi sono svegliata dopo 7 ore di sonno, erano le 5.30, e non sono più riuscita a riaddormentarmi. E’ accaduta una vicenda nell’ultimo anno della mia vita professionale. Lo scorso anno ho iniziato a seguire un paziente che era venuto dopo due anni di trattamento psichiatrico farmacologico e dopo due ricoveri. Ero scettica sulla presa in carico per tre motivi... (Maria Cristina Foglia manzillo)​

Create a website
Chiudi

Accedi